Angela De Nozza nasce a Fano e si forma in terra marchigiana frequentando il liceo classico.

Prosegue la formazione storico-umanistica laureandosi in Filosofia a Firenze.

Vive nella campagna della Certosa e lavora nella casina tra gli alberi sorvegliata dal suo fido mastino napoletano Elia.

E’ proprio l’albero a svolgere un ruolo speciale nei suoi dipinti divenendo punto di riferimento per rinsaldare il legame tra il suo animo e l’anima della natura.

Crea un mondo che non esiste ma che è presente nella sua mente quando medita sul paesaggio, sulla figura umana e su memorie di gusto surreale e metafisico.